Reflusso gastroesofageo rimedi naturali: dieta e piante giuste


Con il termine reflusso gastroesofageo si indica un’involontaria risalita di contenuto gastrico nell’esofago. Ma da cosa è provocato questo fastidioso disturbo? Qual è la dieta giusta per affrontarlo ed esistono piante che ci possono aiutare? Scopriamolo assieme in questo articolo su reflusso gastroesofageo rimedi naturali.


Reflusso gastroesofageo cause

Il reflusso gastroesofageo è oggigiorno un disturbo molto diffuso e in crescita anche tra i giovani.

Come indicato in un articolo su La Stampa Salute, in tutti i Paesi d’Europa il reflusso interessa infatti dal 10% al 20% della popolazione.

Una delle cause principali è individuata nello stile di vita moderno e del crescente livello di stress che lo caratterizza.

Tra gli altri fattori che possono favorire la comparsa del reflusso ricordiamo:

alimentazione disordinata, ricca di grassisovrappeso e obesitàfumo e alcoliciassunzione di farmaci (per esempio, i nitrati o i calcio antagonisti)cambiamenti ormonali in gravidanzaernia iatale

📷

Reflusso gastroesofageo sintomi

Alcuni sintomi tipici che si manifestano in chi soffre di reflusso sono:

bruciore nella parte posteriore dello sterno (retrosternale)

rigurgito acido in bocca

nausea e difficoltà di digestione

Questi sintomi possono essere associati ad altri, non esclusivi di questo disturbo, come:

singhiozzotosse cronica, raucedine o laringiteinsonnia

Reflusso gastroesofageo dieta

Prima di parlare di reflusso gastroesofageo rimedi naturali, è bene affrontare il discorso relativo alle necessarie modifiche dello stile di vita.

Se soffri di questo disturbo devi infatti innanzitutto cambiare le tue abitudini alimentari sbagliate.

Nella dieta corretta per il reflusso dovrebbero essere eliminati o ridotti al minimo alcuni alimenti, quali:

cibi piccantigli alcolici e i super alcolicile fritture e tutti gli alimenti troppo grassiil caffè

Per affrontare questo disturbo devi prediligere cibi poco elaborati.

Via libera quindi a metodi di cottura semplici, come la griglia o il vapore, carni bianche o pesce, verdure di stagione e riso o cereali integrali.

📷

L’ideale sarebbe poi fare tanti piccoli pasti, per tamponare la secrezione di acidi gastrici. Inoltre, per diluire questi ultimi, è consigliabile bere nel corso della giornata molta acqua.

Infine, attenzione agli stili di vita troppo sedentari. Anzi, è consigliabile (se possibile) fare una camminata dopo pranzo o cena, per facilitare il processo di digestione.

Reflusso gastroesofageo rimedi naturali

Se le correzioni allo stile di vita non bastano a risolvere il problema, sarà necessario ricorrere a qualche aiuto “esterno”.

In genere per affrontare il reflusso vengono somministrati farmaci cosiddetti inibitori della pompa protonica. Questi farmaci non curano il reflusso, semplicemente riducono l’acidità impedendo che ciò che risale nell’esofago risulti dannoso per lo stesso.

Alcuni aiuti naturali possono intervenire positivamente sulle cause alla base di questo disturbo.

Vediamo assieme quelli più indicati.

1) MalvaL'estratto di malva, ricco di mucillagini, può esercitare un’azione lenitiva sull’apparato digerente. In questo modo potrà mitigare anche i bruciori connessi al reflusso gastroesofageo.2) CarciofoMolto spesso i problemi di reflusso sono connessi, oltre che a una cattiva digestione, a un’insufficiente produzione di bile.In questi casi possono essere d’aiuto piante cosiddette coleretiche e digestive, come il carciofo. Questa pianta ha infatti «un tropismo epato-biliare elettivo» (F. Perugini Billi, Manuale di Fitoterapia, Edizioni Junior).Inoltre sostiene la depurazione generale dell’organismo e ci aiuta a digerire bene.📷

3) Bicarbonato

Per regolare gli eccessi di acidità è possibile assumere un cucchiaino di bicarbonato disciolto in acqua tiepida o a temperatura ambiente. Attenzione però a non esagerare con l’uso di bicarbonato di sodio se tendete ad avere la pressione alta.

Gli eccessi di sodio infatti possono favorire un aumento dei valori della pressione.

4) Gemmoderivato di fico

Il gemmoderivato di fico è consigliato nei testi di gemmoterapia per sostenere la digestione e il buon funzionamento del sistema digestivo in generale.

Sembra infatti che una sua assunzione costante possa normalizzare «la produzione di succhi gastrici e la motilità gastrica e intestinale» (E. Duo, Come curarsi con la gemmoterapia, De Vecchi Editore).

Il gemmoderivato di FICO Bioalma può essere inoltre assunto in tranquillità anche dai bambini e dalle donne in gravidanza, in quanto naturale al 100% e totalmente analcolico.

📷

Reflusso gastroesofageo conclusioni

Anche in questo caso, quindi, la natura può venire in nostro soccorso e mitigare i fastidi connessi al reflusso.

Un corretto stile di vita, come visto, è però il presupposto fondamentale per ottenere i massimi benefici dai rimedi naturali contro questo fastidioso disturbo.


0 visualizzazioni

Naturalma

Naturalma srl

via Zanolini 15/4 40126

Bologna Italia

P. iva 03118441207

www.naturalma.it

  • Amazon - Bianco Circle
  • Facebook - Bianco Circle
  • Twitter - Bianco Circle
  • YouTube - Bianco Circle
  • Instagram - Bianco Circle
  • Google page

Naturalma è specializzata nella produzione di:

Integratori alimentari, Gemmoderivati, Tinture madri, Estratti titolati, Cosmetici Bio, Alimenti Bio, Saponi Bio, Caramelle Bio